Leggere per costruire il futuro

In questi ultimi due anni è stato difficile pensare al domani, nella consapevolezza che ogni momento potesse divenire ricordo, il nostro tempo è stato il presente. Oggi abbiamo la possibilità e il dovere di pensare al futuro, costruire il domani con il coraggio di chi ce l'ha fatta e con la responsabilità di agire nel rispetto di chi, oggi, non c'è più. La lettura ci offre l'opportunità di ricominciare dalle parole, le parole che creano mondi, speranze, colori. 

La Scuola Secondaria di primo grado “Gianni Rodari” di Faloppio partecipa al contest #ioleggoperchè perché la scuola oggi ha deciso di ripartire dalla parola. Il progetto “Racconta! Chi legge… conta”, realizzato in collaborazione con la "Cartoleria Michelangelo" di Faloppio, coinvolgerà le classi terze e le classi prime dell'Istituto.

Nella giornata 18 Novembre 2021 gli studenti si riuniranno nell'Auditorium di Faloppio e gli alunni delle classi terze realizzeranno una lettura drammatizzata del libro di Filelfo “L’Assemblea degli animali”. Gli studenti indosseranno maschere, da loro realizzate, che rappresentano i personaggi del racconto e la lettura sarà accompagnata dalla composizione di Camille Saint-Saëns: “Il Carnevale degli Animali”. Gli alunni delle classi prime avranno la possibilità di partecipare attivamente all’ascolto esprimendo i loro sentimenti attraverso le “palette delle emozioni”.

Lo scopo è quello di creare un'esperienza narrativa che abbia la potenza di divenire speranza

Le parole hanno la potenza di trasformare un significante in significato, aiutano a definirci, a raccontare una sensazione, descrivere un'emozione. Le parole sono gesto, poesia, disperazione. Se tra tutte le parole dovessimo sceglierne una per raccontare l'evento: "Racconta! Chi legge... conta", nato in occasione del contest #ioleggoperchè, sceglieremmo "rivoluzione". Rivoluzione, sí, perché è rivoluzionario scegliere la lettura come strumento di unione dopo un lungo periodo di solitudine, è rivoluzionario assistere, nel 2021, ad uno spettacolo dove giovani donne e giovani uomini trascorrono il loro tempo a parlare di un libro ed è l'esigenza di una rivoluzione il motivo de "L'assemblea degli animali", il libro di Filelfo scelto per realizzare la lettura drammatizzata. Leggere un libro può essere ancora una rivoluzione e come scriveva colui che ha dato il nome alla nostra scuola:
Il cielo è di tutti gli occhi
ed ogni occhio, se vuole,
si prende la luna intera,
le stelle comete, il sole.

Ultima modifica il 21-11-2021